Image Alt

Shop

Cedro Mano di Buddha (Citrus medica digitata)

11,00

Venduto da:

49 disponibili (ordinabile)

Quantità

Informazioni aggiuntive

Caratteristiche
altezza fino a

larghezza fino a

portamento (voci)

,

fiore colore

fiore forma/caratteristiche

,

fioritura periodo

, , ,

foglia

,

bacche frutti

,

bacche frutti periodo

, , , ,

attira

,

Coltivazione
bisogno d'acqua

dove coltivarla

, ,

habitat

origine

,

rusticità zona climatica

, , ,

terreno acidità

,

terreno coltivazione

, ,

Altre caratteristiche
commestibile

profumo fiore

profumo foglia

vaso

Descrizione

Da lontano è talvolta scambiato per un peperoncino. Qualcuno dice che somigli ad una mano, altri pensano che sia soltanto una malformazione del Limone. In realtà il Cedro Mano di Buddha a fiore rosa (Citrus medica digitata)  è un curioso frutto di cedro. Questa varietà possiede le proprie “radici”  in Indocina, fino a quando è stata importata in Italia, più precisamente a Firenze, dalla famiglia dei Medici. Già dalla fioritura sono evidenti le deformazioni del piccolo frutto, e con il crescere diventano sempre più evidenti i rugosi prolungamenti che assomigliano a delle dita. Per la religione Buddista è considerato un frutto da essere donato per ringraziamento, un agrume quindi sacro! Per questo prende il suo nome. In Giappone è considerato un frutto portafortuna e viene regalato di solito a capodanno. Il Cedro Mano di Buddha tende  a fare dei rami lunghi che lignificando velocemente, sono soggetti alla caduta delle foglie in inverno, ma se potati spesso, questo fenomeno si riduce drasticamente. La fioritura principale è quella di primavera, ma rifiorisce molto bene durante tutto l’arco dell’anno, per cui sulla pianta si ritrovano spesso contemporaneamente  frutti maturi, frutti verdi grandi e piccoli e fiori. Il frutto è di medio grande pezzatura ed è squisitamente profumato. Il mano di Buddha a maturazione  raggiunge un colore giallo carico, la scorza è rugosa e ricca di oli essenziali, mentre all’interno è formato da un bianco albedo molto dolce e dunque molto buono da mangiare, ovviamente utilizzabile da candire, per produrre ottime scorze e dolci di qualità. Si consiglia di candirlo ma anche di consumarlo fresco in insalate. In inverno se riparato, può reggere fino ai -8  -10°. Forma cespuglio

Richiesta Informazioni

Pronto per la spedizione in 1-3 giorni lavorativi da Italia